NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Modelli 3D da SketchUp a Blender 3D 2.5 passando per MeshLab e file DAE, OBJ, STL

 

 

 

Salve a tutti,

questo breve tutorial nasce in risposta alle richieste di alcuni utenti del sito che chiedevano come poter importare in Blender 3D 2.5 modelli creati con Sketch Up.

Il tutorial è stato realizzato con le versioni 2.49 e 2.58 stabile di Blender 3D e la versione 8 di Sketch Up.

 

Avviamo Sketch Up e proviamo ad esportare ad esempio la sagoma femminile fornita di default dal programma; ovviamente, le operazioni sono identiche anche per modelli più complessi.

 

La cosa da sapere, prima di procedere all'esportazione nel formato Collada, di estensione dae, è che il modello dev'essere “esploso”; in effetti, in SketchUp non è corretto parlare di modello da esportare quanto di componenti o entità: la stessa sagoma femminile è una Componente, un raggruppamento di entità.

 

Selezionata la sagoma con un click del tasto sinistro del mouse, quindi, la prima cosa da fare è scegliere la voce Componente --> Esplodi nel menù Modifica del programma; da notare che prima di fare click su Esplodi, accanto a Componente troveremo la scritta “(1 nel modello)”, ad indicare che l'oggetto è visto come un'unica cosa, anche se in effetti è composto da più parti.

 

L'operazione Explode può richiedere un bel po' di tempo a seconda della complessità del modello; al termine dell'operazione, la voce Esplodi non sarà più disponibile nel menù Modifica Componente, dove tra l'altro apparirà il numero di entità attualmente presenti per la selezione (nel caso della sagoma femminile, 483 entità).

 

 

A questo punto possiamo scegliere Esporta Modello dal menù File ed esportare la selezione come file Collada .dae.

 

 

Passando a Blender 3D 2.5 ed utilizzando lo script import Collada dae presente nella versione 2.58, avremo una brutta sorpresa... o perlomeno, così avviene da me con tale versione di Blender su sistema Win 32 bit: il programma si blocca.

 

 

 

 

Fortunatamente, possiamo ricorrere all'importer Collada, nella sua versione 1.4, presente in Blender 3D 2.49; tale importer è collaudato e non dovrebbe dar luogo a grossi problemi.

A questo punto possiamo salvare il file .blend della scena (con dentro il modello importato) o esportare l'oggetto in un altro formato, ad esempio il classico OBJ, che è scritto in chiaro e viene letto senza problemi dalla maggior parte dei programmi di grafica 3D.

 

 

 

Esportato in OBJ con Blender 2.49, il modello può essere ora importato in tale formato in Blender 3D 2.58.

 

Qualora il modello non dovesse essere visualizzato correttamente, re-impostiamone l'origine con Set Origin to Geometry, portiamolo al centro dell'universo virtuale impostando le coordinate 0,0,0 nella Transform Window ed eventualmente scaliamolo o ruotiamolo prima di posizionarlo nel punto giusto.

 

Ovviamente non siamo limitati a Blender 3D 2.49 per effettuare l'import del modello 3D in formato dae ed eventualmente la sua conversione in altri formati come il tanto amato obj: possiamo utilizzare altri programmi open come MeshLab, che consentono il salvataggio in PLY o STL, utilissimo per la stampa 3D e la prototipazione rapida, ed altri formati.

Bene, per questo brevissimo tutorial è tutto;

a presto!

 

 

COMMENTI, DOMANDE, ALTRE RISORSE, ...

Per commenti, domande o altro, accedere al Forum del sito (cliccare qui); per informazioni sulla Registrazione al sito, cliccare qui.

 

 

 
Vai all'inizio della pagina