NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Java 2D - 08: i layout (prima parte, teorica)

Guida Java 2D, corso di base 

 

JFrame

 

Per disporre gli elementi della GUI all'interno dei Container secondo le nostre esigenze, dobbiamo avvalerci di un particolare oggetto: il layout.

 

Un layout è uno strumento che ci permette di suddividere la finestra in zone e di definire un criterio per l'inserimento delle componenti GUI in posizioni specifiche.

 

 

 

 Java gestisce i Layout mediante oggetti che implementano l'interfaccia LayoutManager.

Per impostare un Layout in un contenitore bisognerà poi utilizzare il metodo di Container:

setLayout(LayoutManager lm)   :   void   .

Tra le classi 'native' che implementano l'interfaccia LayoutManager abbiamo, ad esempio, le seguenti:

  • FlowLayout.

Aggiunge gli elementi della GUI da sinistra a destra riempiendo le 'righe' disponibili.

Costruttori:

  • FlowLayout();
  • FlowLayout(int align);
  • FlowLayout(int align, int hgap, int vgap);

con align che può assumere i seguenti valori (significati ovvi): FlowLayout.LEFT, FlowLayout.CENTER, FlowLayout.RIGHT .

 

  • BorderLayout.

Suddivide il contenitore in zone, ridimensionate ad hoc; in particolare, isola i lati e il centro, identificandoli con i seguenti nomi: North, South, East, West, Center.

Costruttori:

  • BorderLayout();
  • BorderLayout(int hgap, int vgap); .

 

  • GridLayout.

Suddivide la superficie del contenitore in celle rettangolari uguali disposte a griglia (righe x colonne).

Le componenti andranno quindi inserite riga per riga, da sinistra verso destra su ogni riga, riempiendo tutte le celle di una riga prima di passare a quella sottostante.

Costruttori:

  • GridLayout(int righe, int colonne);
  • GridLayout(int righe, int colonne, int hgap, int vgap); .

 

E' comunque possibile creare layout personalizzati implementando da zero un proprio gestore di Layout, o avvalersi degli strumenti messi a disposizione da software IDE (come, ad esempio, NetBeans), che permettono di disporre 'manualmente', a video, le componenti nei contenitori.

 

Nel capitolo dedicato ai bordi vedremo, 'indirettamente' il Layout BorderLayout all'opera mediante un esempio pratico (con codice eseguibile); ad ogni modo, dedicheremo ai 'Layout in pratica' un capitolo ad hoc, più avanti in questa guida.

 

 

Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Facebook   Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Google Plus   Profilo di Francesco Milanese (redbaron85) su LinkedIn   Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Twitter   Canale Youtube di Francesco Milanese (redbaron85ct)

Vai all'inizio della pagina