NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Guida Java 2D - Capitolo 08: I layout (prima parte, teorica).

 

JFrame

 

Per disporre gli elementi della GUI all'interno dei Container secondo le nostre esigenze, dobbiamo avvalerci di un particolare oggetto: il layout.

 

Un layout è uno strumento che ci permette di suddividere la finestra in zone e di definire un criterio per l'inserimento delle componenti GUI in posizioni specifiche.

 

 

 

 Java gestisce i Layout mediante oggetti che implementano l'interfaccia LayoutManager.

Per impostare un Layout in un contenitore bisognerà poi utilizzare il metodo di Container:

setLayout(LayoutManager lm)   :   void   .

Tra le classi 'native' che implementano l'interfaccia LayoutManager abbiamo, ad esempio, le seguenti:

  • FlowLayout.

Aggiunge gli elementi della GUI da sinistra a destra riempiendo le 'righe' disponibili.

Costruttori:

  • FlowLayout();
  • FlowLayout(int align);
  • FlowLayout(int align, int hgap, int vgap);

con align che può assumere i seguenti valori (significati ovvi): FlowLayout.LEFT, FlowLayout.CENTER, FlowLayout.RIGHT .

 

  • BorderLayout.

Suddivide il contenitore in zone, ridimensionate ad hoc; in particolare, isola i lati e il centro, identificandoli con i seguenti nomi: North, South, East, West, Center.

Costruttori:

  • BorderLayout();
  • BorderLayout(int hgap, int vgap); .

 

  • GridLayout.

Suddivide la superficie del contenitore in celle rettangolari uguali disposte a griglia (righe x colonne).

Le componenti andranno quindi inserite riga per riga, da sinistra verso destra su ogni riga, riempiendo tutte le celle di una riga prima di passare a quella sottostante.

Costruttori:

  • GridLayout(int righe, int colonne);
  • GridLayout(int righe, int colonne, int hgap, int vgap); .

 

E' comunque possibile creare layout personalizzati implementando da zero un proprio gestore di Layout, o avvalersi degli strumenti messi a disposizione da software IDE (come, ad esempio, NetBeans), che permettono di disporre 'manualmente', a video, le componenti nei contenitori.

 

Nel capitolo dedicato ai bordi vedremo, 'indirettamente' il Layout BorderLayout all'opera mediante un esempio pratico (con codice eseguibile); ad ogni modo, dedicheremo ai 'Layout in pratica' un capitolo ad hoc, più avanti in questa guida.

 

 

 
Vai all'inizio della pagina