NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Capitolo 21: Un primo esempio: un universo vuoto.

 

A questo punto è giunto il momento di mostrare un pò di codice.

Il primo esempio, 'PrimoEsempio.java', mostrerà... l'universo virtuale, dunque non vedremo niente!

In effetti, lo scopo di 'PrimoEsempio' è quello di introdurre le righe di codice di base e mostrare come visualizzare la Canvas3D in un frame di una classica applicazione Java.

 

 

 

L'universo virtuale così creato non conterrà nulla, per cui vedremo semplicemente lo sfondo nero.

 

Per prima cosa, ecco gli import di base:

 

import javax.media.j3d.*;

import javax.vecmath.*;

import com.sun.j3d.utils.universe.*;

import com.sun.j3d.utils.geometry.*; .

 

 

 

 

 

Questi sono gli import fondamentali, necessari per creare un universo Java 3D, definire i vettori per le trasformazioni e le geometrie più semplici.

 

Qual è lo Scene Graph dell'universo virtuale che vogliamo definire ?

Esso è costituito semplicemente da un SimpleUniverse.

 

Ecco le righe di codice che, poste all'interno della classe che eredita da JFrame, creeranno un universo virtuale e ne permetteranno la visualizzazione a video:

 

// Recupera le configurazioni grafiche del sistema (computer)

GraphicsConfiguration config = SimpleUniverse.getPreferredConfiguration();

// Crea la Canvas3D, passandole le configurazioni grafiche del sistema

mediante il costruttore.

Canvas3D c3D = new Canvas3D(config);

// Crea il Simple Universe, passandogli la Canvas3D appena creata

mediante il costruttore.

SimpleUniverse sU = new SimpleUniverse(c3D);

// La Canvas va quindi aggiunta al Frame dell'applicazione (la Canvas3D

eredita infatti da AWT Component, proprio come un JPanel);

ovviamente, this 'vale' solo se tale riga di codice `e scritta all'interno di

un JFrame !

this.getContentPane().add(c3D, BorderLayout.CENTER); .

 

 

Non è stato creato alcun BranchGroup da aggiungere al SimpleUniverse (come Content Branch Graph): il nostro universo virtuale è vuoto.

 

 
Vai all'inizio della pagina