NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Capitolo 31: Bound e BoundingLeaf.

 

Tre sono le classi che ereditano direttamente da Bounds e che permettono di definire, per l'appunto, delle bounding regions:

 

  • BoundingSphere

  • BoundingBox

  • BoundingPolytope

 

E' preferibile, per motivi legati alle performance, scegliere bound di piccole dimensioni.

Nei BoundingBox, i lati sono paralleli agli assi del sistema di riferimento di Java3D, cosa che rende il calcolo delle intersezioni tra bound più semplice.

 

 

 

Oltre a Bounds, è possibile definire una regione di influenza tramite un particolare oggetto: la BoundingLeaf.

A differenza di un semplice Bound, una BoundingLeaf è una vera e propria foglia dello Scene Graph (dunque può essere aggiunta ad un TransformGroup e spostata nell'universo virtuale di Java 3D) che ha, associata, una regione di influenza.

 

La bounding region di una BoundingLeaf può muoversi indipendentemente dagli oggetti che la utilizzano (mediante collegamenti Reference) oppure insieme ad uno, e uno solo, di essi (con un collegamento di tipo padre-figlio).

Java 3D Bounding Leaf Scene Graph

 

Sia ad esempio 'light1' una sorgente luminosa; potremo quindi scrivere, a seconda dei casi:

 

  • light1.setInfluencingBounds(Bounds b);

  • light1.setInfluencingBoundingLeaf(BoundingLeaf bl); .

 

 
Vai all'inizio della pagina