NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Guida Java 3D - 39: i gruppi: Branch e Transform

Guida Java 3D, corso di base 

 

Prima di mostrare come creare degli oggetti visuali, soffermiamoci ancora su come inserirli nello Scene Graph.

Ormai dovrebbe essere chiaro che gli oggetti visuali sono foglie da agganciare, mediante il metodo addChild, a nodi Group.

 

 

I gruppi sono di due tipi: Branch e Transform.

Java 3D Group e Node

 

 

 

 

I nodi Branch servono solo a collezionare Leaf e altri gruppi (sia Branch che Transform), senza operare trasformazioni sui discendenti.

Aggiungendo più oggetti visuali direttamente ad un BranchGroup, senza nodi di trasformazione intermedi, tali oggetti verrebbero posizionati nello stesso posto nell'universo 3D.

 

I gruppi TransformGroup definiscono delle trasformazioni (rotazioni, traslazioni, scaling), i cui valori possono essere modificati a runtime, generando animazioni (spostamenti, ridimensionamenti, ...).

 

Il punto fondamentale è che le trasformazioni definite in un Transform Group verranno applicate a tutti i discendenti dello stesso , consentendo quindi di posizionare ed orientare gli oggetti.

 

I Transform Group e le tecniche atte a definire trasformazioni statiche verranno discussi nella settima sezione; successivamente, in più capitoli, verrà mostrato come modificare i valori delle trasformazioni a runtime, in maniera interattiva o 'automatica'.

 

Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Facebook   Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Google Plus   Profilo di Francesco Milanese (redbaron85) su LinkedIn   Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Twitter   Canale Youtube di Francesco Milanese (redbaron85ct)

Vai all'inizio della pagina