NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Capitolo 66: Rotazioni.

 

La procedura necessaria per ruotare un oggetto è simile a quella di traslazione, nel senso che anche qui bisogna creare un oggetto Transform3D da associare ad un TransformGroup cui collegare uno o più oggetti; la differenza sta nel fatto che, questa volta, per ruotare intorno agli assi X, Y e Z, utilizzeremo i metodi:

  • rotX(double a);

  • rotY(double a);

  • rotZ(double a);

con a = angolo di rotazione, espresso in radianti.

 

 

E' possibile combinare più trasformazioni differenti, creando ad esempio due trasformazioni di rotazione e 'moltiplicandole'.

 

Per svolgere tale operazione, Transform3D mette a disposizione due metodi:

  • Transform3D nuovaRotazione = Transform3D.mul(t3d1, t3d2);

  • t3d1.mul(t3d2);

 

nel secondo caso, il risultato sovrascriverà t3d1.

 

Per un esempio di utilizzo 'semplice' delle trasformazioni di rotazione si rimanda a 'SecondoEsempio.java', visto nell'ultimo capitolo della seconda sezione, che mostra come effettuare una rotazione intorno al centro dell'oggetto (default).

Vedremo presto come effettuare rotazioni più complesse, combinate e intorno a punti da noi definiti.

 

 
Vai all'inizio della pagina