NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Capitolo 85: Le luci in Java3D.

 

Nel mondo reale, l'illuminazione di un oggetto dipende da fattori di diversa natura:

  • le proprietà fisiche dell'oggetto;

  • le direzioni dei vettori delle luci, dell'osservatore e delle normali alle superfici.

 

 

In Java 3D, le direzioni dei vettori contribuiscono a definire la resa visiva dell'oggetto proprio come nel mondo reale, mentre le proprietà fisiche degli oggetti vengono simulate agendo sulle impostazioni di rendering, definendo il modello del colore e il modello di ombreggiatura degli stessi.

 

 

 

Java 3D gestisce tre tipi di riflessioni:

  • ambientale: dipende da una luce soffusa, sempre presente;

  • diffusa: l'illuminazione 'normale', che mostra il colore dell'oggetto;

  • speculare: il riflesso della luce sull'oggetto, generalmente di colore bianco.

Non vengono gestiti (non in maniera 'nativa', almeno) ombre e riflessi tra più oggetti.

 

Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Facebook   Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Google Plus   Profilo di Francesco Milanese (redbaron85) su LinkedIn   Pagina di Francesco Milanese (redbaron85) su Twitter   Canale Youtube di Francesco Milanese (redbaron85ct)

Vai all'inizio della pagina