NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Capitolo 85: Le luci in Java3D.

 

Nel mondo reale, l'illuminazione di un oggetto dipende da fattori di diversa natura:

  • le proprietà fisiche dell'oggetto;

  • le direzioni dei vettori delle luci, dell'osservatore e delle normali alle superfici.

 

 

In Java 3D, le direzioni dei vettori contribuiscono a definire la resa visiva dell'oggetto proprio come nel mondo reale, mentre le proprietà fisiche degli oggetti vengono simulate agendo sulle impostazioni di rendering, definendo il modello del colore e il modello di ombreggiatura degli stessi.

 

 

 

Java 3D gestisce tre tipi di riflessioni:

  • ambientale: dipende da una luce soffusa, sempre presente;

  • diffusa: l'illuminazione 'normale', che mostra il colore dell'oggetto;

  • speculare: il riflesso della luce sull'oggetto, generalmente di colore bianco.

Non vengono gestiti (non in maniera 'nativa', almeno) ombre e riflessi tra più oggetti.

 

 
Vai all'inizio della pagina