NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Capitolo 91: Point Light.

 

Il funzionamento di una PointLight è in tutto e per tutto simile a quello di una lampadina a bulbo: una sorgente di luce omnidirezionale, la cui intensità luminosa decresce (se lo si desidera, in Java3D) all'aumentare della distanza.

 

 

Costruttori:

  • PointLight();

  • PointLight(Color3f color, Point3f position, Point3f attenuation);

  • PointLight(boolean lightOn, Color3f color, Point3f position, Point3f attenuation).

 

 

L'attenuazione è calcolata con un'equazione i cui parametri possono essere modificati; a tal proposito, PointLight mette a disposizione due metodi:

  • setAttenuation(float constant, float linear, float quadratic);

  • setAttenutation(Point3f attenuation).

 

 

Una PointLight influisce sui colori diffuso e speculare degli oggetti che si trovano nel suo bound d'azione.

 

 

Nel file di esempio PointLight abbiamo una sorgente luminosa PointLight di colore MAGENTA posta nell'origine.

Le 5 sfere presenti hanno colore diffuso ROSSO e colore speculare BIANCO (default), quindi con la luce MAGENTA il colore diffuso finale sarà il ROSSO e quello speculare il MAGENTA.

Java 3D Esempio Point Light

 

 

 
Vai all'inizio della pagina