NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Capitolo 145: Il metodo getTriggeringPath e l'oggetto SceneGraphPath.

 

getTriggeringPath è un metodo fornito dalle classi di wakeup criterion che permettono la gestione delle collisioni: WakeupOnCollisionEntry, WakeupOnCollisionExit, WakeupOnCollisionMovement.

 

Tale metodo recupera il ‘percorso' (nello Scene Graph) dell'oggetto con il quale il nostro target è, a seconda dei casi (ossia, della classe di wakeup cui si riferisce) entrato in collisione, ‘è in collisione' o ‘non è più' in collisione.

 

 

La firma del metodo è:

getTriggeringPath() : SceneGraphPath; .

 

Come è possibile notare dalla firma del metodo, getTriggeringPath restituisce un oggetto di tipo SceneGraphPath: cos'è ?

 

Si tratta di un oggetto costituito da un Locale, un nodo ‘terminale' (nel nostro caso, si tratta del nodo con il quale il nostro target collide) e un array interno di nodi: il percorso (path, appunto) dal nodo terminale al Locale.

 

NOTA: il nodo di indice 0, nell'array interno di nodi del percorso, è quello più vicino al Locale, mentre il nodo di indice (length 1) è il padre del nodo terminale.

 

E' possibile creare uno SceneGraphPath esplicitamente, conoscendo il Locale e il nodo terminale, utilizzando i costruttori di SceneGraphPath, che sono:

 

 

  • SceneGraphPath() ;

  • SceneGraphPath(Locale root, Node object) ;

  • SceneGraphPath(Locale root, Node[] nodes, Node object) ; .

 

 

Il funzionamento di ciascun costruttore è facilmente intuibile.

 

Metodi interessanti sono:

 

  • nodeCount() : int, che restituisce il numero di nodi presenti nel Path ;

 

  • getLocale() : Locale, che restituisce il Locale che sta in cima al Path ;

 

  • getNode(int index) : Node, che restituisce il Nodo che si trova all'indice specificato ;

 

  • getObject() : Node, che restituisce il Nodo ‘terminale' del Path .

 

Per gli ultimi tre metodi appena elencati esistono i corrispettivi metodi set, che ovviamente prendono un parametro (Locale o Node, a seconda dei casi) e restituiscono void.

 

 
Vai all'inizio della pagina