Il modello 3D “Orologio da parete” utilizzato in questo tutorial (NOTA: dovete essere iscritti all'Associazione Blender Italia e aver effettuato il login al sito, per poter vedere il file ZIP da scaricare): https://www.blender.it/members/francescomilanese/risorse-condivise/

 

Le Playlist del canale Youtube di Francesco Andresciani, dove trovate i videotutorials del modulo di base su Blender 3D: https://www.youtube.com/c/FrancescoAndresciani/playlists

Questo è il primo di due tutorial d'introduzione ai Geometry Nodes in Blender 3D (realizzati, in particolare, con la versione 2.92 del programma). I tutorial sono rivolti a chi a già una conoscenza di base del software; se siete alle prime armi con Blender, quindi, vi consiglio ad esempio i tutorials del modulo 1 di Francesco Andresciani, sul suo canale Youtube o su Blender.it .

Geometry Nodes è uno strumento introdotto con la versione 2.92 di Blender 3D che consente trasformare gli oggetti in maniera parametrica, utilizzando cioè dei valori; si tratta, in effetti, di un modificatore che consente di effettuare più operazioni, combinandole insieme, all'interno di un gruppo.

Su Youtube sono disponibili molti tutorial che mostrano, soprattutto, come utilizzare Geometry Nodes in sostituzione di un sistema particellare, per effettuare lo “scattering” (ovvero la dispersione) di oggetti su altri, come ad esempio rocce e fili d'erba su un terreno... beh, nel prossimo tutorial farò anch'io lo stesso esempio, ma per questo primo tutorial sull'argomento voglio concentrarmi su alcuni concetti di base...